Carta del Docente

Dal 14 di settembre è stata riattivata la piattaforma per la carta docente.

Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID (chi ne è a tutt'oggi ancora sprovvisto può richiederla qui: Come richiedere SPID) potrà accedere da subito al bonus dei 500 euro previsti per questo anno scolastico 2017-2018. Inoltre, entro la fine di ottobre nell'area personale del docente sarà possibile visualizzare ed utilizzare anche le somme non spese (o i bonus non validati) precedentemente. Si sottolinea l'importanza di utilizzare i numeri del contact center solo dopo aver consultato le domande frequenti e le istruzioni. A partire dal 14 di settembre anche gli esercenti potranno validare i buoni e procedere, come di consueto, alla successiva fatturazione.

Che cos'è la Carta del docente?

È una iniziativa del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca prevista dalla legge 107 del 13 luglio 2016 (Buona Scuola), art. 1 comma 121, che istituisce la Carta elettronica per l'aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche.

 

Chi sono i beneficiari?

La Carta è assegnata ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all'art. 514 del Dlgs.16/04/94, n.297, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all'estero, delle scuole militari.

 

Qual è l'importo della carta?

L'importo nominale della carta è di euro 500 annui per ciascun anno scolastico.

 


Dove si utilizza la Carta?

CREMONAUFFICIO è abilitata come ESERCENTE FISICO per l’ambito HARDWARE E SOFTWARE.

 

Quale HARDWARE può essere acquistato tramite la Carta del Docente?

La Carta del Docente permette "di sostenere la formazione continua dei docenti e di valorizzarne le competenze professionali" (art. 1, comma 121, legge 107/2015).
Di conseguenza, rientrano nella categoria degli strumenti informatici che sostengono la formazione continua dei docenti:

  • Personal computer
  • Computer portatili o notebook
  • Computer palmari
  • E-book reader
  • Tablet

 

Altri dispositivi elettronici che hanno come principale finalità le comunicazioni elettroniche, non sono da considerarsi prevalentemente funzionali ai fini promossi dalla Carta del Docente, pertanto NON rientrano:

  • Smarthphone
  • Toner e/o cartucce
  • Stampanti e multifunzioni
  • Pennette USB
  • Videocamere, fotocamere
  • Videoproiettori

 

Quali sono i SOFTWARE acquistabili con il Carta del Docente?

Vi rientrano tutti i programmi e le applicazioni, (disponibili in formato elettronico, disponibili in cloud, scaricabili online o incorporati in supporti quali memorie esterne, CD, DVD, Blue Ray), destinati alle specifiche esigenze formative di un docente, come ad esempio:

  • Software per consultare enciclopedie, vocabolari, repertori culturali
  • Software per progettare modelli matematici
  • Software per realizzare disegni tecnici
  • Software di videoscrittura
  • Software di editing e di calcolo (strumenti di office automation)

 

Riferimenti:

https://cartadeldocente.istruzione.it

http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/faq-carta-del-docente